fbpx

Articles Posted in the " Mondo " Category

  • Immigrazione contributo fondamentale alla ricchezza dell’Italia. Ecco i dati

    di Pietro Scaglione Non vi è alcuna invasione in corso in Italia. Il Paese ha un tasso migratorio inferiore a molte altre nazioni e l’immigrazione contribuisce al Pil per il 9%. I dati ufficiali che smontano stereotipi e pregiudizi sono contenuti nel Dossier Statistico 2019 sull’Immigrazione, elaborato da IDOS – Centro Studi e Ricerche sull’immigrazione , in […]


  • Venduti a Mosca. Report svela il vero motto della Lega

    di Gabriele Bonafede Grazie a un servizio di Report su Rai Tre dal titolo “La fabbrica della paura“, milioni di persone finalmente iniziano a sapere quale è il vero disegno di Lega e Fratelli d’Italia. Quest’ultimo partito forse dovrebbe cambiare il nome in “Fratelli di Russia”. La Lega e FdI, stando a Report ma non […]


  • Pietre e frutta marcia sui militari USA in ritirata. Ecco il video

    di Gabriele Bonafede C’era da aspettarselo. Il ritiro delle forze armate USA dalla zona d’operazioni in cui ha combattuto per anni insieme ai curdi è stato visto come un tradimento. Soprattutto dai curdi. È facile capire lo stato d’animo dei curdi in una situazione del genere. Non stupisce quindi che civili curdi bersaglino i convogli […]


  • Il popolo del Regno Unito contro Johnson e la Brexit

    di Gabriele Bonafede È stato forse il sabato più importante della lunga saga Brexit. Un sabato in cui diventa chiaro più che mai: la maggioranza del popolo del Regno Unito è contro Boris Johnson e la Brexit. Innanzitutto il popolo dei cittadini. Un milione di manifestanti a Londra, più centinaia di migliaia n tutto il […]


  • Strani reperti nel deserto terrestre. La relazione degli archeologi

    di Francesco Randazzo Relazione degli archeologi Spedizione del Dipartimento Archeologico di Marte, anno 4753 della IV Era Gwartamia Gli scavi del bacino desertico della Mediaterra hanno rivelato numerosi elementi che pongono molti interrogativi ai quali abbiamo tentato di dare delle risposte. Le nostre conclusioni ribaltano completamente le teorie che in campo archeologico erano finora ritenute […]


  • Comunicazione e guerra: Rojava a parte, dimentichiamo sempre la Siria

    di Francesco Petronella Perché della guerra in Siria e dei suoi morti ci si ricorda solo se intervengono, male, Trump e Erdogan? O quando si tocca la Rojava? L’operazione “Fonte di pace”, condotta in territorio siriano dall’esercito turco contro le milizie curde YPG (parte delle forze di sicurezza della NES, comunemente nota come Rojava), giunge […]


  • Perché le donne curde fanno paura a Erdogan e Trump

    di Salvatore Parlagreco Basterà ricordare il tweet di Donald Trump dedicato alla guerra di Erdogan contro i curdi per coprire di ignominia la presidenza statunitense e macchiare per l’eternità la storia americana. Per giustificare il tradimento compiuto contro i curdi – che hanno liberato il Mondo dall’Isis, dal Califfato e dai suoi tagliatori di teste […]


  • La nuova guerra tra Turchia e Siria: una drammatica destabilizzazione

    di Gabriele Bonafede Avevamo scritto della pericolosa evoluzione nella mostruosa guerra civile siriana, che produce orrori da otto anni. L’avventura nella quale Erdogan ha gettato il popolo turco era azzardata, pericolosissima. Fagocitata da un tradimento incredibile da parte di Trump, rischiava di destabilizzare la zona e favorire l’escalation del dramma. E così è stato. Ormai […]


  • Il Regno è nudo

    di Gabriele Bonafede Come nella favola di Andersen “I vestiti dell’imperatore” , il governo del Regno Unito presieduto da Boris Johnson è nudo. Incapace di vedere che il suo programma con la Brexit in testa è una presa in giro. Un programma irrealizzabile, sia nelle intenzioni che nella sostanza. Non avendo la maggioranza per una […]


  • La Tunisia dai Gelsomini al rischio populismo. Quanto somiglia all’Italia

    di Elena Beninati Lo chiamano il conservatore, lo etichettano indipendente e antisistema, si ricordano di lui dai tempi della rivoluzione dei Gelsomini, ne dimenticano tuttavia i fatti annessi. Kais Saied, l’ammaliatore dall’arabo antico, professore di diritto costituzionale, giurista in pensione, è l’uomo che si impone sullo scenario politico tunisino. Mal celando una certa arroganza culturale, […]