fbpx

Articles Posted in the " Storia " Category

  • “Il Frate e la Rosa”, un affresco allegorico su Palermo e l’Italia

    Un romanzo satirico che conferma una indubbia qualità di Gabriele Bonafede e della sua scrittura: produrre un soggetto e una scenografia pronte per un fantasmagorico “ciak” cinematografico di Antonio Riolo In un immaginifico gioco tra orecchio e occhio, nella scrittura di Gabriele Bonafede c’è un ritmo maggiormente orecchiabile quando descrive persone e ambienti fisici, nel […]


  • Falcone e Borsellino: la difesa dello Stato di Diritto

    In memoria di Paolo Borsellino e di Giovanni Falcone e degli agenti uccisi negli attentati mafiosi del 23 maggio e del 19 luglio 1992. Solo con uomini come questi la Sicilia diventerà bellissima di Francesco Bellanti Falcone – a quanto pare – era di sinistra e Borsellino di destra. Due aspetti che sono stati annullati […]


  • La Sicilia e il ministro dell’acqua persa

    di Olindo Terrana L’acqua in Sicilia è stata sempre scarsa e ha costretto i siciliani ad avere a secco i propri rubinetti per lunghissimi periodi di tempo. Tale drammatica situazione si è determinata nonostante la diffusa presenza nell’Isola di sorgenti capaci di garantire un soddisfacimento notevolmente superiore al fabbisogno. Aspetto, quest’ultimo, decisamente non sfuggito agli […]


  • Economia di stato liberticida? La storia d’Italia lo smentisce

    Angelo Panebianco difende libero mercato e imprese di Giovanni Burgio Qual è la conseguenza più grave causata dalla pandemia? Il ritorno dell’intervento pubblico nell’economia, ovvero il nuovo capitalismo di Stato. Angelo Panebianco, politologo e opinionista del Corriere della Sera, ne è convinto profondamente, e nell’intervento di lunedì 8 giugno, dal titolo “La nuova ondata statalista”, […]


  • Con questa destra estremista impossibile una vera Assemblea Costituente

    di Giovanni Burgio Mercoledì 3 giugno sulle prime pagine di due giornali nazionali sono stati pubblicati due articoli che trattavano la medesima argomentazione: la necessità per l’Italia nell’attuale fase politica di un’Assemblea Costituente. La lettera di Berlusconi Sul Corriere della Sera, sotto il titolo “Ora concordia per risollevarci tutti insieme”, ha trovato spazio una lunga […]


  • Cirino Pomicino e la complessità della lotta alla mafia

    Il duro scontro fra l’ex ministro e Purgatori su La 7 di Giovanni Burgio La mafia è un fenomeno complesso, che può essere osservata sotto molteplici aspetti ed è studiata da varie discipline: dalla storia, dalla sociologia, dall’antropologia, psicologia, criminologia, scienze giuridiche, ecc. ecc. Ha una storia plurisecolare e una dimensione che si è proiettata […]


  • C’era una volta la Politica. Oggi il potere è sbilanciato verso la Magistratura

    di Giovanni Burgio In Italia un tempo c’era la politica. Oggi solo magistrati. Intervistati, intercettati, corteggiati, grandi star della comunicazione. E diventati ministri, presidenti di regione, sindaci. Prima erano loro, le toghe, a fare la fila davanti le segreterie dei politici; ad ossequiarli, omaggiarli, proteggerli. Erano le guardie di sicurezza del potere, i protettori dello […]


  • Perché Giovanni Falcone rappresenta esempio civile e morale

    di Giovanni Burgio Di Giovanni Falcone ho sempre apprezzato la competenza, la precisione, la serietà. E poi la tenacia, la caparbietà e lo spirito istituzionale. La mafia lo ha ucciso proprio per queste sue caratteristiche. Perché per la mafia era un nemico che la stava mettendo in ginocchio. Cosa Nostra non uccide a caso, rarissimamente […]


  • La paura senza limite e misura: corsi e ricorsi di storiche epidemie

    di Elena Beninati La paura è sopra ogni cosa, la paura di non sapere esattamente perché provare paura. Un volto misconosciuto che ha le sembianze dell’angoscia. Un virus ignaro di aver portato guerra, che miete terrore e disperazione. Siamo tutti Pericle alle porte della città che giurò di domare. Siamo come Pericle, l’eroe combattente che […]


  • Da Caporetto al Coronavirus: l’Italia sconfitta da se stessa

    di Gabriele Bonafede Come a Caporetto nel 1917, l’Italia di oggi non è stata sconfitta solo dal “nemico”, ma soprattutto da se stessa. Prima si fa autocritica e meglio è. Finora non si è vista autocritica da parte di nessuno.  Il che non è un buon segno, né di responsabilità, né di maturità. Tanto meno […]