fbpx

Articles Posted in the " Economia " Category

  • Le cifre di Alajmo al Biondo. In cinque anni un successo spettacolare

    Oggi il Biondo ha il doppio degli abbonati allo Stadio Renzo Barbera. Come dire, a Palermo il teatro cittadino è diventato più popolare della squadra di calcio di Gabriele Bonafede Tra i tanti successi ottenuti dal Teatro Biondo di Palermo con la direzione di Roberto Alajmo quello più chiaro e intellegibile non riguarda l’opinione ma […]


  • Riders, call center e navigator: la dignità mani in terra e piedi in aria

    Ecco come il ministro del lavoro semina disoccupazione e precariato di Vincenzo Pino Si è concluso con legittima soddisfazione dei lavoratori della Foodora il ricorso alla Corte di Appello di Torino. Grazie all’articolo 2 della legge 81/2015 (Jobs Act) ne è stata prevista la loro identità di lavoratori subordinati con diritti annessi al posto di […]


  • Di Maio: “L’Italia va verso il boom”

    Le prospettive dell’economia italiana sono quelle di un naufragio col botto di Gabriele Bonafede Dice bene il ministro del lavoro Luigino Di Maio: l’Italia va verso il boom. Anzi, è già boom: la produzione industriale cala, la disoccupazione esplode, una banca italiana deve essere salvata, l’odio è dappertutto, la recessione è iniziata. L’iceberg non è […]


  • Le pericolose falle del reddito di cittadinanza

    di Lelio Cusimano (*) È possibile ragionare pacatamente delle misure che il Governo si accinge a varare? È possibile farlo senza etichette politiche? È possibile porre l’accento su alcune criticità quando sono ancora superabili? Ci proviamo; cominciando dal reddito di cittadinanza. Oggi la CGIA di Mestre, uno dei più autorevoli osservatori italiani, ha evidenziato il […]


  • Reddito di cittadinanza, ecco che cosa prevede la legge

    di Lelio Cusimano (*) Il reddito di cittadinanza (lo chiameremo RdC) parte ad aprile prossimo; fino allora sarà in vigore il REI, reddito d’inclusione, introdotto dal precedente Governo. Le risorse disponibili assommano a 6,1 miliardi per il 2019, cui si aggiunge un miliardo per quattro mila assunzioni nei Centri per l’Impiego e per i nuovi […]


  • Il grande bluff

    di Vincenzo Pino Al popolo italiano promette benessere e distribuzione di ricchezza, il novello “Re Mida”. E va a testa bassa contro “l’arcigna” Europa, quando invece qualsiasi persona di buon senso sa che sta riempiendo l’Italia di debiti. La manovra italiana è in deficit per 22 miliardi di Euro, con coperture ballerine per di più, […]


  • Prima gli italiani. A pagare

    di Gabriele Bonafede   Il vice premier Matteo Salvini, autore principale della “manovra” finanziaria insieme al neofita Di Maio, ha raccolto consensi con lo slogan “Prima gli italiani”. Va dato atto di aver mantenuto la sua promessa. Saranno infatti prima gli italiani a pagare la crisi finanziaria in corso. D’altronde, lo stesso Salvini, ha indicato […]


  • Manovra del governo, si profila una Caporetto della finanza

    di Gabriele Bonafede Il Ministro Tria aveva evocato il Piave: l’estrema difesa dopo la disfatta di Caporetto nell’autunno del 1917. Era stata fissata, la difesa del Piave, all’1,9% di deficit. Ma il duo Salvini-Di Maio ha voluto il 2,4%, realizzando, così, una Caporetto finanziaria senza difesa del Piave, un secolo dopo la rotta italiana nella […]


  • Perché la Francia può cantare e l’Italia no

    Francia e Italia: un confronto tra le due economie e le manovre sui conti pubblici di Gabriele Bonafede Infuria la polemica sulle dichiarazioni del Ministro del Lavoro italiano a proposito del sforamento del deficit. Di Maio ha dichiarato di non sapere perché mai, essendo l’Italia un Paese sovrano, non possa fare come la Francia, e […]


  • Se Marchionne diventasse il simbolo del riscatto per il Mezzogiorno

    di Franco Lo Piparo Lo dico con franchezza e senza falsi pudori: la morte di Marchionne ha innescato, in alcune forze politiche e in alcuni giornali, un imprevisto processo di diffusione di etica neocapitalistica post-fordista. Marchionne, il figlio del maresciallo dei carabinieri, emigrato a quattordici anni in Canada e per sei anni di poche parole […]