I pupi siciliani “prendono vita” in uno spettacolo a Palermo

La compagnia “L’Araldo del Vespro” fa rivivere la magia di una tradizione patrimonio dell’UNESCO. In scena sabato 5 ottobre, al Teatro Don Bosco Ranchibile

 

Una sorta di alchimia quella che si compirà in diretta per trasformare i tradizionali pupi siciliani e farli diventare reali. Pronti a raccontare le loro gesta a quanti vorranno farsi rapire da storie di mondi lontani.

I pupi siciliani portati in scena da attori in costume

Dai sei ai sessanta e più anni gli attori che, alle 21 di sabato 5 ottobre, porteranno in scena al Teatro Don Bosco Ranchibile, in via Libertà 199, a Palermo, “Orlando e Rinaldo: da pupi a realtà”.

A offrire una versione inedita, ma già tanto apprezzata, dell’Opera dei Pupi sarà la Compagnia teatrale “Araldo del Vespro”.

«Qualcuno potrebbe ritenerla una trasgressione – spiega il regista, Giuseppe Bongiornoma la nostra è una versione che si rivolge in particolar modo alle nuove generazioni, dal momento che l’antica arte dei pupi si sta pian piano perdendo».




«Non togliamo nulla al mestiere di puparo –  precisa il regista – ma gli diamo la possibilità di raccontare le gesta dei paladini in altra maniera. Certamente non è stato facile per gli attori vestire i panni dei tanti personaggi, ma in questa difficile operazione ci è stato vicino Salvatore Bumbello, noto Mastro Puparo della Compagnia “Briglia D’Oro”. Ci ha fatto un grande lavoro, spiegando a tutti il carattere e le voci che ognuno doveva fare propri per rispecchiare quello che accadeva nell’Opera dei Pupi».



Colori e costumi per pupi siciliani particolari

Lo spettacolo è in qualche modo un’innovazione, un esperimento cui partecipaere. Anche in considerazione del fatto che i costumi sono realizzati dal regista e dal fratello Davide, che ha ricostruito a scala più grande i pupi siciliani così come sono nelle scene dei pupari di Palermo. Nello spettacolo il regista stesso veste i panni di Rinaldo, l‘antagonista storico di Orlando Furioso.

Pupi siciliani, lavorando ai dettagli

«Grande la difficoltà di riprodurre tutto, dall’araldica ai colori. Noi ovviamente – aggiunge Giuseppe Bongiornoseguiamo la scuola palermitana, che si differenzia da quella catanese per molteplici caratteristiche. Andare in scena con gli attori, per noi, è un modo per arricchire ancora di più e non certo togliere ai pupi e alla narrazione».

Uno spettacolo che si farà godere dall’inizio alla fine, immergendosi nella storia delle gesta compiute da Orlando per l’amore della bella Angelica, come da tradizione. Mentre tutti i paladini, capitanati da Rinaldo, affronteranno la terribile e stimata armata saracena.

A dare ancora più ritmo alla storia le musiche di Andrea Gioè. Giovane cantautore palermitano che ha anche scritto il brano chiave del progetto, intitolato Ri pupi a realtà (Dai pupi alla realtà), racchiudendo in quattro minuti il cuore della storia.



Personaggi e attori di “Orlando e Rinaldo: da pupi a realtà”

Orlando: Giovanni Mennella; Rinaldo:  Davide Bongiorno;  Angelica:  Alessia Greco; Malagigi: Roberto Ardizzone; Nakalone: Alessia Spatoliatore; Carlo Magno: Roberto Romano ; Astolfo:  Matteo Coffaro;  Argalia:  Giuseppe Pizzimenti; Rodomonte:  Giovanni Scibetta; Bradamante:  Miriam Alessi; Ricciardetto:  Giovanni Mennella; Carinda: Francesca Mennella; Ferraú: Damiano Ferrara;  Gano di Magonza: Marco Pizzimenti; Medoro:  Andrea Sutera; Capo Saraceno: Gabriele Mandato; Soldati Saraceni: Alessia Argento e Marika Alicontri; Orco:  Damiano Ferrara; Diavolo Calcabrino: Giulia di Matteo; Diavoli:  Salvo di Matteo e Gabriele Pizzimenti

Musiche di Andrea Gioè; tecnico audio e luci: Giuseppe Bongiorno; quinte: Alessio Ambrogio e Manuele Palermo; trucco: Francesca Mennella, Chiara Sutera, Valeria Collovà e Marianna Cataldo; maschere di teatro: Chiara Sutera, Valeria Collovà e Marianna Cataldo.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti la Pagina Facebook ecco qui il link della Compagnia del Vespro.




 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!