Coronavirus in Sicilia, balzo dell’epidemia. Urge collaborazione dei cittadini

di Gabriele Bonafede

Il quadro riepilogativo della situazione coronavirus in Sicilia, per domenica 22 marzo peggiora sensibilmente rispetto a ieri in termini assoluti e di crescita percentuale. Si registrano infatti 140 casi in più nei contagi confermati, con un incremento del 28,6% rispetto ai dati di ieri. Nei precedenti tre giorni, infatti, il tasso di crescita era stato poco più del 20% e cioè già molto alto.

Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (domenica 22 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, dal comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale.



Coronavirus in Sicilia, il quadro di oggi e il focolaio di Messina

Dall’inizio dei controlli, secondo il comunicato ufficiale, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 5.580. Di questi sono risultati positivi 630 (140 più di ieri), mentre, attualmente, sono 596 persone (più 138 rispetto a ieri) con la malattia Covid-19 in corso.

Risultano ricoverati 275 pazienti (37 a Palermo, 106 a Catania, 57 a Messina, 1 ad Agrigento, 15 a Caltanissetta, 19 a Enna, 6 a Ragusa, 21 a Siracusa e 13 a Trapani), mentre 321 sono in isolamento domiciliare. Sono 26 i guariti (11 a Palermo, 6 a Catania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa) e 8 i deceduti.

Si conferma un peggioramento della situazione a Messina dove i contagi rilevati sono saliti da 40 a 57.



Terapia intensiva e decessi, analisi

I pazienti in terapia intensiva sono 55. La percentuale dei pazienti in terapia intensiva in Sicilia su quelli esistenti (596) è dunque del 9,2%, leggermente minore a ieri e anche rispetto alla media nazionale.

Si registrano due nuovi decessi in Sicilia, arrivando a un totale di 8. Il tasso provvisorio di letalità in Sicilia, ovvero i decessi finora avvenuti sui casi finora scoperti, è salito all’1,26%. Da un lato è un dato molto più basso di quello nazionale, che purtroppo ieri si è collocato a un sempre più allarmante 9%. Dall’altro lato, l’incremento non è per niente una buona notizia. L’attenzione di ognuno di noi a ridurre il contagio è ancora più importante di prima.



La crescita giornaliera di casi di coronavirus in Sicilia diventa infatti molto alta. Si deve assolutamente cercare di ridurre questi tassi di crescita con un comportamento responsabile per se stessi e gli altri.

È dunque imperativo per ogni cittadino restare a casa e limitare al minimo assolutamente indispensabile qualsiasi spostamento. Urge la collaborazione di tutti i cittadini per contenere l’epidemia e ridurla quanto prima possibile.




 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!