USA, dura condanna per aggressione russa in Ucraina. Navi americane nel Mar Nero

di Gabriele Bonafede

Al suo primo discorso, l’ambasciatrice USA all’ONU Nikki Haley ha pronunciato parole dure, confermando la condanna dell’aggressione russa in Ucraina. Che contrasta con quanto detto finora da Trump sui suoi rapporti amichevoli con Putin.

Premettendo che gli USA vogliono migliorare i rapporti con la Russia, ha ricordato come in queste ore gli attacchi russi contro i civili devono essere fermati, dicendo che “questa escalation deve cessare” e ricordando che la difesa dell’indipendenza dell’Ucraina va assicurata.

L'ambasciatrice USA all'ONU NIkki Haley con Trump. Nel suo profilo twitter. Nel suo primo discorso all'ONU esprime una dura condanna all' aggressione russa in Ucraina, compresa l'annessione della Crimea.

L’ambasciatrice Nikki Haley con Trump nella foto di copertina del suo profilo twitter. Nel suo primo discorso all’ONU esprime una dura condanna all’ aggressione russa in Ucraina, compresa l’annessione della Crimea.

“Purtroppo, l’occasione della mia prima presenza qui è quella in cui devo condannare l’aggressiva azione russa” ha esordito, riferendosi ai pesanti cannoneggiamenti operati dai russi sui quartieri di civile abitazione nella cittadina ucraina di Avdiivka non lontano da Donetsk.

Per assicurare la pace, la Haley, ha detto che “vanno rispettati gli accordi di Minsk” dalle due parti.  “Gli Stati Uniti stanno con il popolo dell’Ucraina che soffre da quasi tre anni l’occupazione russa e l’intervento militare”.

“Fino a quando la Russia non rispetterà la sovranità ucraina e la sua integrità territoriale questa crisi continuerà” ha aggiunto, nel discorso trasmesso da NBC News che lo ha twittato  con un estratto in video nelle “breaking news”. La Haley conferma così anche la condanna all’annessione russa della Crimea.

Durissime anche le parole del Presidente del Consiglio d’Europa Tusk riguardo alla situazione nel Donbass e le azioni di bombardamento su Avdiivka: “Ci viene ricordato ancora una volta della continua sfida posta dall’aggressione russa in Ucraina Orientale”.

Nel frattempo la nave da guerra (destroyer) USS Porter DDG78, Arleigh Burke-class, avrebbe transitato nel Bosforo entrando nel Mar Nero intorno alle ore 16:00GMT per unirsi ad una esercitazione con altre unità della Nato. La notizia è confermata nello stesso sito della US Navy per la sesta flotta.

Mentre la Haley pronunciava questo discorso, Trump ha attaccato duramente l’Iran, alleato della Russia, annunciando che le sanzioni contro il Paese islamico saranno inasprite già da domani. Tuttavia, avrebbe anche annunciato che le sanzioni contro la Russia, dal punto di vista delle relazioni commerciali, potrebbero essere alleggerite, come riporta la nbc.

 

Foto in copertina e nel testo tratte dal profilo twitter di Nikki Haley.




DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!