fbpx

Articles Posted in the " In evidenza dall’archivio " Category

  • Il terremoto e le lezioni di Gibellina

    di Gabriele Bonafede Alle 13.28 del 14 gennaio 1968 la Valle del Belice fu travolta dal terremoto e Gibellina, insieme a tanti altri centri del Belice, fu rasa al suolo. L’entità fu sottovalutata nelle prime ore e forse anche nei primi giorni della tragedia. Molti si salvarono perché, usciti a passare la notte all’addiaccio in […]


  • Il coraggio di essere autentici

    di Giusi Andolina Veniamo al mondo con la tendenza a stare e a muoverci verso la relazione. Anzi è proprio l’entrare in contatto con l’altro che ci permette di esplorare, conoscere e crescere. Tessendo relazioni, non facciamo altro che adattarci creativamente all’ambiente in cui di volta in volta abitiamo, cercando di trovare, nel contatto con […]


  • Le corna di Montalbano

      di Gabriele Bonafede Faccio parte di quegli italiani, e in particolare siciliani, che leggono con grande piacere Montalbano. E anche di quel piccolo sottoinsieme di lettori del Camilleri che accende la tv raramente, ma che rimane tuttavia affascinato dalla serie su Montalbano anche se non la digerisce per intero. Il fatto è che quando […]


  • Gattopardi e gabelloti. Perché la Sicilia rimane ancorata a 150 anni fa

    di Giovanni Rosciglione Volevo scrivere qualche sciocchezza sulle prossime elezioni amministrative di Palermo, che saranno domani: nel 2017. E sulla necessità, che avverto, di cambiare registro. Ma mi sono imbattuto in questo mio articoletto sulle elezioni comunali a Palermo del 2012, nel quale prendevo posizione non neutrale all’approssimarsi della contesa per la scelta del Sindaco. Il […]



  • La scena del Biondo Illuminata da Scaldati

    di Gabriele Bonafede Palermo, 9 aprile 2014 È stata un’onda continua di commozione ieri sera a Palermo per “Lucio” del poeta Franco Scaldati, scomparso lo scorso Giugno, e messo in scena al Teatro Biondo da Franco Maresco. Una rappresentazione che ha raggiunto quelle punte di dolcezza e delicatezza che tutti vorremmo nel ricordare e nell’omaggiare […]


  • Al Teatro Biondo una sublimazione dell’Ulysses

    di Gabriele Bonafede (articolo del 6 Aprile 2013) Al centro della scena c’è lei. Una lei multipla, multidimensionale, psichica, pervasiva: è Ophelia. Ma è anche la madre, la moglie, la presenza femminile e il ricordo della fine-e-non-fine “certa” che si propone, attraverso la metempsicosi, come vita oltre la vita, comunque e sempre centrale sul palcoscenico […]