Salvador Allende ed Enrico Berlinguer. Quale “sinistra” ieri e oggi

Nell’anniversario della morte del presidente cileno, una breve riflessione su slogan, idee e alleanze politiche e sociali

di Tonno Frisina

“È possibile che ci annientino, ma il domani apparterrà al popolo, apparterrà ai lavoratori. L’umanità avanza verso la conquista di una vita migliore “. (Salvador Allende, estratto dall’ultimo discorso alla radio, durante il golpe dell’11 settembre 1973). Salvador Guillermo Allende Gossens fu il primo Presidente marxista democraticamente eletto nelle Americhe.




Allende venne eletto il 4 settembre 1970 e fu Presidente del Cile dal 3 novembre 1970 fino alla destituzione violenta a seguito di un colpo di Stato militare appoggiato dagli Stati Uniti, avvenuta l’11 settembre 1973, giorno della sua morte. Cinque anni dopo il Sessantotto.

Nel 1970 ottenne la vittoria elettorale, come candidato dichiaratamente marxista, oltre che socialista democratico, alla carica di Presidente della Repubblica del Cile. Quindi presiedette un governo di coalizione tra socialisti, comunisti, radicali e cattolici di sinistra.

L’11 settembre 1973, un golpe organizzato dall’esercito causò la sua morte in circostanze drammatiche nel palazzo presidenziale a Santiago del Cile, portando al governo il generale Augusto Pinochet che instaurò una dittatura militare.




All’indomani del ricordo della morte di Salvador Allende noi ancora non abbiamo capito la lezione “el pueblo unido giammai sarà vencido”, il popolo unito non sarà mai vinto.

E allora, sono valide ancora oggi le parole di Enrico Berlinguer in quegli anni drammatici:

“In Italia come in Cile, non si può governare col 51%, ossia con un fronte di forze esclusivamente di sinistra; solo il consenso ‘della grande maggioranza della popolazione’, e dunque una ‘strategia delle alleanze’ che sposti settori consistenti di ceto medio, è possibile scongiurare ‘ o almeno rendere più difficile ‘ colpi di mano autoritari e tragedie come quella cilena. Occorre quindi riprendere il processo di rinnovamento e di unità avviatosi con la Resistenza, attraverso un compromesso storico tra le maggiori forze popolari e il perseguimento di una ‘alternativa democratica’ alla direzione del Paese.”




In copertina Salvador Allende ed Enrico Berlinguer. Foto tratte da Wikipedia.

Allende. Di Biblioteca del Congreso Nacional de Chile – http://biografias.bcn.cl/images/archive/e/e4/20100610165107!Salvador_Allende_Gossens.jpg, CC BY 3.0 cl, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=16325518

Berlinguer. By Unknown – Wikipedia, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=40564832