28 Settembre 2021

2 thoughts on “Zamparinite e tifo, due concetti agli antipodi

  1. Credo che sia un po’azzardato parlare di zamparinite intesa come malattia, e di cattivo gusto definire malati delle persone che si ribellano alle continue vessazioni e prese in giro di questo personaggio che, impossessatosi del nome, dei colori e di tutto ciò che rappresenta la passione di un intero popolo,continua indisturbato a fare i propri comodi infischiandosene di ferire l’orgoglio e i sentimenti altrui. Lei cita i tifosi inglesi, le ricordo che i tifosi del Leeds hanno contestato duramente il loro presidente con il lancio di tanti maiali di plastica in campo, a Palermo ciò non succede sia per eccesso di civiltà, sia forse per mancanza di coraggio. Concludo rispondendo alla sua speranza di guarigione dei da lei definiti malati, io credo che la terapia efficace sia una soltanto, ossia l’allontanamento dell’Onnipotente in questione. Distinti saluti.

  2. Carissimo Sig. Antonio Calandriello,
    Mi permetto di rinfrescarle la memoria per non dimenticare.
    Il peggior presidente della storia del calcio a Palermo,perché di tale trattasi per quanto pochissimo sia stato il rispetto dimostrato ai tifosi rosanero,ha piú volte ricordato che soltanto una percentule irrisoria,molte volte quantificata in 50-100 folli internauti,lo contesta mentre il 99% dei tifosi lo ama.
    Quindi non capisco quale sia il problema e perché questo stupido 1% non debba pensare che il friulano é un ingannatore ciarlatano della peggiore specie capace di distruggere la passione e la compatezza di una tifoseria civile e genuina.Anche questa é democrazia.Ci saluti il suo mentore della Carnia e non pianga troppo insieme al 99% restante quando l’etá lo costringerá a lasciare suo malgrado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *