fbpx

Articles Posted in the " Guerra civile siriana " Category

  • Da astronauta a rifugiato

    di Gabriele Bonafede   La retorica di certi partiti, movimenti e media italiani dipinge gli “immigrati” e i rifugiati come “invasori”. Nascondendo che l’enorme flusso di rifugiati proviene soprattutto dalla Siria per scappare da bombardamenti indiscriminati, torture, mostruosità di ogni genere e in pratica un genocidio perpetrato da Assad con il sostegno della Russia e […]


  • Putin ammette che non fa guerra all’Isis. Anzi

    di Gabriele Bonafede In molti lo hanno dimenticato, il “grande” proclama di Putin nel volere eliminare l’Isis. Eppure, solo pochi mesi fa, aveva sbandierato il suo intervento in Siria come “guerra all’Isis”. Adesso, dopo che ha rinforzato il regime del criminale neonazista Assad e provocato un ulteriore esodo di disperati verso la Turchia e l’Europa, […]


  • Rapporto Amnesty 2015: un quadro raccapricciante per il Medio Oriente

    Amnesty International ha pubblicato il rapporto per il 2015. Eccoun estratto per l’area del Medio Oriente, consultabile per intero in italiano su http://www.rapportoannuale.amnesty.it/2015-2016/aree/medio-oriente-e-africa-del-nord: “Sia le truppe governative sia le forze non statali impegnate nei continui combattimenti in Siria, nello Yemen e in ampie aree dell’Iraq e della Libia hanno commesso ripetutamente e impunemente crimini di […]


  • Due isole e una città per il premio Nobel

    di Gabriele Bonafede Lampedusa, Lesbo e la città turca di Kilis sono accomunate dalla stessa, drammatica, esperienza: l’accoglimento di rifugiati, soprattutto siriani, che scappano da condizioni disumane, guerre, macelli inenarrabili trai quali quello della Siria ha raggiunto proporzioni apocalittiche, soprattutto negli ultimi mesi. Con la vittoria dell’Orso a Berlino, grazie al suo capolavoro “Fuocoammare”, Gianfranco […]





  • Quali risorse contro l’Isis. La nonviolenza è più efficace di quanto si pensi

    di Francesco Lo Cascio «Io, devo dire, non condivido mai la guerra: neppure quella contro i Turchi. La religione cristiana sarebbe messa davvero male, se la sua sopravvivenza dipendesse unicamente da questi puntelli! Non ha senso attendersi che, a partire da premesse ostili, le genti sottomesse diventino buoni cristiani: ciò che si conquista con la […]