Brass at Spasimo: al via una stagione piena di ritmo

di Sabina Spera

E’ stata presentata al Complesso Monumentale dello Spasimo di Palermo, la nuova stagione concertistica del  Brass Group a cui si lega questo luogo, tra i più suggestivi della nostra città. A introdurre le principali novità, il Presidente della Fondazione, Ignazio Garcia, che ha anche raccontato un po’ di storia del Brass e del suo forte legame con Palermo.  Presente alla conferenza anche Luca Luzzi, direttore artistico del Brass, che ha illustrato nel dettaglio il programma dei concerti.  A presentare poi questo speciale momento, che arricchisce la cultura del capoluogo siciliano, anche il primo cittadino, Leoluca Orlando, da pochi giorni proclamato sindaco dopo l’esito delle amministrative.

Leoluca Orlando allo Spasimo con il Brass

Per ragioni logistiche, hanno anticipato sia Garsia che Orlando, gli eventi oltre alla chiesa di Santa Maria dello Spasimo si svolgeranno anche al Teatro di Verdura, venendo incontro all’esigenza di accogliere un numero maggiore di spettatori. Ma protagonista non sarà solo la città di Palermo.

Tra le belle novità, da questa stagione, i concerti ritornano nei teatri storici regionali, tra cui, diversi appuntamenti si sposteranno anche al Teatro greco di Taormina. Altra interessante novità, è stata quella di puntare e investire anche su artisti che non risiedono più in Sicilia e che quindi, per l’occasione, vi torneranno per regalare al pubblico, e regalarsi loro stessi, grandi emozioni.




Per la stagione 2017, si rinnova anche l’appuntamento con la seconda edizione del Tango Fest, curata da Cialoma eventi, con la supervisione del Maestro Ruggiero Mascellino. Oltre al jazz, insomma, si cercherà di accontentare tutti i generi musicali di qualità.

Musicisti del Brass

Tra i protagonisti della conferenza stampa è intervenuto anche Gian Gaspare Ferro, tra i fondatori del Brass, che ha rassicurato i presenti in merito ai problemi che, fino a poco tempo fa, avevano interessato la Fondazione e diverse realtà teatrali palermitane.

«Ripartiamo dopo un intero invero di sold out – ha commentato Ignazio Garsia –. Lo Spasimo, poi, è uno dei luoghi più incantevoli che esistono al mondo. Proprio da qui ha iniziato la sua attività il Brass, l’Orchestra, e la scuola di musica che oggi suona e che ha allievi di altissimo livello apprezzati in tutto il mondo. Non c’è cosa più bella che ripartire proprio dallo Spasimo. Anche grazie al Comune siamo certi che questo luogo tornerà a essere uno dei palcoscenici di prestigio della scena musicale internazionale».

«Riprende alla grande l’attività del Brass a conferma dell’importanza del jazz nella storia e cultura della città – ha aggiunto il sindaco Leoluca Orlando -. Grazie al Brass perché dà un contributo per l’internazionalizzazione della città attraverso la musica».




Entrando nel merito del programma, che vedrà impegnati i musicisti della Fondazione del Brass per tutta l’estate, esso si preannuncia ricco di eventi e di grandi nomi. Uno tra tutti: Peter Cincotti.

GLI EVENTI IN CALENDARIO

Joskho Stephan

Il primo appuntamento, giovedì 20 luglio, con il chitarrista manouche Joscho Stephan per un concerto dai ritmi gitani.

Sabato 22 luglio, l’Orchestra si sposterà al teatro romano di Catania per il primo concerto del pianista Peter Cincotti. Il secondo, si svolgerà invece l’indomani, domenica 23 luglio, a Palermo, per un live al Teatro di Verdura. Proprio a Palermo, Cincotti ha dedicato un brano.

Sabato 29 luglio torna allo Spasimo l’Orchestra Jazz Siciliana che si esibirà nello spettacolo dal titolo “Oblivion”, con brani jazz – tango.

Giovedì 3 agosto, avrà inizio una mini tournée dell’Orchestra Jazz Siciliana, che partirà dal Teatro di Verdura, e proseguirà,sabato 5 agosto, al Teatro greco di Taormina.

Sabato 5 agosto, un imperdibile evento musicale si svolgerà allo Spasimo che ospiterà un altro grande nome: il chitarrista argentino Dominic  Miller.

Sabato 19 agosto, allo Spasimo, saranno protagoniste le donne: un trio di voci, quello delle The Robin Gals, che travolgeranno il pubblico a ritmo di swing.

Ultimo appuntamento, venerdì 1 settembre, con l’Orchestra Jazz Siciliana che accompagnerà Davide Shorty, ex allievo del Brass, al Teatro di Verdura.

 

 

 

 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!