Best in Sicily 2017, premio per Antonio Sellerio

 

di Carolina Infantellina

Ambasciatore del gusto, questo è il titolo vinto da Antonio Sellerio per la decima edizione di Best in Sicily promossa da Cronache di Gusto.

Antonio Sellerio

Antonio Sellerio. Foto di Gabriele Bonafede

Best in Sicily è un premio, nato nel 2008, dall’idea di premiare le eccellenze siciliane del mondo dell’enogastronomia e dell’ospitalità. Il made in Sicily diventa, in questo modo, non solo una garanzia ma anche un trampolino di lancio per quelle realtà che hanno posto la qualità del prodotto alla base del loro successo. Il titolo stesso del premio, “Il meglio in Sicilia”, fornisce la logica di questo premio che è assegnato a chi riesce a offrire il meglio nell’ambito del gusto e dell’accoglienza.

Le categorie premiate con il riconoscimento Best in Sicily sono generalmente quattordici: miglior produttore di vino, miglior produttore di formaggio, miglior produttore di olio, miglior bar, miglior pasticceria, migliore pizzeria, migliore ristorante, miglior albergo, miglior fornaio, miglior macellaio, ambasciatore siciliano del gusto, migliore azienda conserviera e migliore trattoria (categoria inserita nel 2015). Nella rosa dei premiati emerge anche la figura di un sindaco o di un Comune che, secondo la giuria del premio Best in Sicily, sceglie al meglio di investire nel campo dell’enogastronomia.

Per la decima edizione del premio Best in Sicily nella categoria di ambasciatore siciliano del gusto viene scelto come vincitore Antonio Sellerio quale personaggio di spicco nella realtà regionale e nazionale.

Nato a Palermo nel 1972 Antonio Sellerio consegue nel 1997 la laurea in Economia alla Bocconi di Milano, decidendo di dedicarsi interamente alla casa editrice di famiglia, la Sellerio, affiancando i due genitori nella sua gestione. Negli anni Novanta la Sellerio editore diventa una delle più importanti realtà indipendenti su scala nazionale.

Interno del Teatro Massimo. Qui ci sarà la premiazione del Best in Sicily 2017. Foto di Igor Petyx

Interno del Teatro Massimo. Qui ci sarà la premiazione del Best in Sicily 2017. Foto di Igor Petyx

Per Cronache di Gusto, indubbiamente, è Antonio Sellerio il miglior esponente nella categoria in cui concorre, ovvero quella di ambasciatore siciliano del gusto: quella persona che, tramite il suo lavoro, porta in alto il nome della Sicilia in tutto il mondo. Già vincitori in questa categoria nelle edizioni passate sono Simonetta Agnello Hornby, famosa scrittrice siciliana, e Roy Paci, artista. Scopriremo di più sulla vittoria di Sellerio lunedì 30 gennaio 2017, giorno delle premiazioni, alle 17,30 al Teatro Massimo di Palermo.

Per i dieci anni del rinomato premio siciliano del meglio in Sicilia, la location non poteva che essere una delle icone del capoluogo siciliano, il Teatro Massimo di Palermo che le Cronache di Gusto ha adeguatamente scelto come palcoscenico per la premiazione delle eccellenze siciliane.

L’evento ha ricevuto il patrocinio della Presidenza della Regione Sicilia e dell’assessorato regionale all’Agricoltura e tra le personalità illustri che prenderanno parte all’evento tutto made in Sicily, nominiamo il suo vessillifero: Oscar Farinetti, fondatore di Eataly di cui sarà interessante l’intervento che farà durante la premiazione al Teatro Massimo sui giovani, l’agricoltura e sull’essere imprenditori.

 

 

 

 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!