Regno Unito, attentato a Jo Cox deputata pro-UE impegnata nei diritti umani in Siria

La parlamentare britannica Jo Cox è stata ferita a seguito di colpi di arma da fuoco e sarebbe stata anche accoltellata a Birstall, West Yorkshire in Gran Bretagna. Voci non confermate suggeriscono che Jo Cox, deputata laburista per Batley e Spen, è stata colpita da arma da fuoco e pugnalata. Lo riferisce la BBC, ripresa dai media britannici.

La Cox è fortemente impegnata per la risoluzione del conflitto in Siria senza trattare con Assad e per i diritti umani, ed è anche contro la “Brexit” e rimanere nell’Unione Europea.

“La parlamentare è stata portata in elicottero al Leeds General Infirmary. Polizia armata sarebbe stata piazzata al di fuori dell’ospedale” riferisce la BBC.rsz_ppc_jo_cox

La Cox è nata a Batley, ha vissuto in Heckmondwike, e si è formata alla Heckmondwike Grammar School e poi all’Università di Cambridge, laureandosi nel 1995. È sposata e ha due figli.

In passato è stata responsabile della politica di Oxfam ed era un consigliere di Sarah Brown e la baronessa Kinnock. Per un certo tempo è stata la leader della Labour Women’s Network e consulente senior per il Fondo di libertà, un ente di beneficenza contro la schiavitù.

Cox è stata una dei 36 parlamentari laburisti a nominare Jeremy Corbyn come candidato per l’elezione della leadership laburista del 2015. Tuttavia, nelle elezioni ha votato per il candidato di Blair Liz Kendall, e ha annunciato a maggio 2016 che si era pentita della nomina di Corbyn.

Jo Cox in un'immagine tratta dalla sua pagina ufficiale web

Jo Cox in un’immagine tratta dalla sua pagina ufficiale web

Nell’Ottobre 2015 la Cox ha lanciato il Gruppo Parlamentare pluripartito “Amici della Siria”, diventandone il capogruppo. Nella votazione successiva per un intervento militare britannico in Siria si è astenuta, perché non ha ritenuto l’intervento militare necessario a una strategia globale ed efficace per affrontare il conflitto siriano così come trattare con il presidente Bashar al-Assad. La guerra civile siriana è uno dei principali temi dell’azione politica della Cox oltre all’attivismo per i diritti umani, il mantenimento dei servizi pubblici e le politiche per ridurre la povertà.

Nel suo profilo presso il sito del Labour Party (da dove è tratta la foto nel testo) è descritta: “Un attivista dedicato livello nazionale e locale, Jo si concentra fortemente sulla lotta per i nostri servizi pubblici, in particolare contro la decisione di declassare Dewsbury e District Hospital. È anche coinvolta negli sforzi per rafforzare la nostra base manifatturiera nello Yorkshire e in campagne e iniziative per affrontare la povertà e la crisi, come ad esempio Batley Food Bank.”

Schierata conto l’uscita del Regno Unito dalla Unione Europea, uno dei più recenti tweet (da dove è tratta la foto di copertina) è “Immigration is a legitimate concern, but it’s not a good reason to leave the EU”, “L’immigrazione è una preoccupazione legittima, ma non è una buona ragione per lasciare l’UE”.

 

Fonti: BBC, Wikipedia, Labour Party

 

 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!