Ballando sul cielo d’Europa con gli “Appunti di una giovane anima”

di Michele Iacono

“Balliamo André?” Così si commiata Licy Alexandra Wolff von Stomersee (Stameriena in lettone) dal marito, il barone Pilar von Pilchau, per unirsi a Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Ed è storia tra gattopardi e lupi (Wolff) di un mondo che si trasforma nella sua radicale storia.

“Appunti di una giovane anima. Alexandra Tomasi di Lampedusa”, copertina

Due guerre mondiali hanno cambiato il volto e non solo geografico della nostra Europa. Gli antichi imperi vacillano, nuove egemonie prendono il sopravvento: la grande carneficina è prossima a compiersi.

Eppure quel “Balliamo André?” è voce di un tempo antico, di melodie ottocentesche, araldiche famiglie che hanno esercitato il potere, goduto delle ricchezze infinite negli agi della nobiltà.

Questo è il mondo che si presenta agli occhi di Licy che dal freddo nord della sua terra d’origine giunge nella calda Sicilia e sposa in seconde nozze il principe.

“Appunti di una giovane anima” di Gabriele Bonafede è un viaggio narrativo di estremo fascino che ci conduce per mano nelle vicissitudini di questa donna forte e al contempo contraddittoria; psicoanalista, conosce Freud e i maggiori studiosi dell’epoca; vive in prima persona la rivoluzione russa e la tragica scommessa del popolo tedesco e conosce la nobiltà siciliana, un mondo a parte con cui entrerà molto presto in conflitto.




Come è stato detto: principessa, rivoluzionaria, incredibilmente zarista e, suo malgrado, conoscente dei nazisti. Una complessità interiore che arriva all’ossimoro.

Il romanzo di Bonafede è un’epopea di grande respiro che abbraccia mezzo secolo di storia e ci narra con una prosa ricca e accurata la storia amorosa tra il principe Lampedusa e Licy.

Ciò che rende bello questo romanzo è una voce narrante che sorvola lieve le vicende raccontate; come una mano amica ci conduce attraverso il tempo tra donne e uomini, fatti storici, geografie lontane, freddi intensi e caldi asfissianti.

Ed è una “voce” che solo nelle ultime pagine svela il mistero e ci restituirà un nome che come un’ombra avevamo sentito aleggiare leggero accanto a noi.




“Appunti di una giovane anima. Alexandra Tomasi di Lampedusa”, sarà presentato domani, venerdì 14 dicembre ore 17.30, alla Libreria Sciuti di Palermo, via Sciuti 91/F. Ne parleranno Zina Leto Onorato e il prof. Franco Lo Piparo. Sarà presente l’autore.

 

In copertina, Castello di Stameriena (Stomersee) in Lettonia. Foto di Olivier De Rycke (2009)

 

 

 

 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!