Assemblea cittadina per ricorso contro ZTL a Palermo

Sabato 9 gennaio (ore 19.30) a Palazzo Nuccio in via Paternostro n. 16 (centro storico di Palermo) ci sarà un’assemblea cittadina promossa dal consigliere comunale Nadia Spallitta e la partecipazione di Luisa La Colla, consigliere comunale, per rispondere alla richiesta di residenti e commercianti del centro storico. L’assemblea è aperta a tutti. I promotori invitano coloro che vorranno sostenere l’iniziativa civica rivolta al ricorso al TARS contro le Ztl, promossa dall’Associazione per la tutela dei diritti civili “Bispensiero” , in collaborazione con l’associazione Vivo Civile.

Per coloro che volessero aderire immediatamente – comunicano i promotori – si procederà con la raccolta firme (per le quali è necessario munirsi di carta d’identità e codice fiscale) per promuovere il ricorso collettivo contro le ZTL “A” e “B”. In occasione dell’incontro saranno illustrati i principali motivi di illegittimità dell’attuale previsione delle Zone a traffico limitato.

Nadia Spallitta, consigliere all’opposizione, puntualizza dal punto di vista politco: “Trovo singolare che un sindaco di centro sinistra ripercossi i provvedimenti della giunta precedente di centro destra, con l’aggravante di aumentare il costo delle Ztl da 15 a 100 euro”,

E nel suo blog chiarisce che è “Erroneo, oltre che pericoloso, il collegamento tra Ztl a pagamento e tram poiché suscettibile di annullamento da parte del Tar e idoneo per determinare un danno all’erario del Comune (per il mancato incameramento per entrate fiscali del Comune). Per questo motivo, in sede di Bilancio, avevamo proposto con un emendamento per finanziare l’avvio del tram con altre risorse.”