18 Maggio 2021

2 thoughts on “Mazara del Vallo, civiltà e amministrazione

  1. Assolutamente d’accordo. Mazara del Vallo – ma, da quello che ho potuto vedere da “turista”, anche Marsala e Trapani – fanno vergognare i palermitani con un po’ di coscienza civica, e dovrebbero fare vergognare – un disperato condizionale è d’obbligo – chi li amministra.
    Parte importante del “cocktail del successo” dell’area è l’aeroporto di Birgi, il cui potenziale turistico è stato prontamente sfruttato dall’imprenditoria e dalle amministrazioni locali: lo “struscio” nel corso di Marsala, con i caffé, gli anziani del “circolo” a piano terra, seduti dentro ma a mezzo metro dal “passìo” della cui scenografia fanno parte, la gente che si fa l’aperitivo seduta in piazza Duomo, e le cento enoteche e le cantine dove ti dicono tutto del Marsala, come fanno da Porto con il loro vino da decine d’anni, sono esperienze da non perdere. Birgi lì, Punta Raisi a Palermo: ma a Palermo l’aeroporto di Punta Raisi, che è lì a veicolare il potenziale turistico e generare opportunità da più di cinquant’anni, non ha fatto un miracolo del genere per la mancanza di amministrazioni capaci di creare infrastrutture, promuovere opportunità e catalizzare comportamenti civili; ma anche di reprimere i comportamenti incivili. E forse circa la “repressione dei comportamenti incivili” dovremmo parlare, più che di “incapacità di farlo”, di “voglia di farlo”. Forse la repressione costa simpatie, e quindi voti. E ha bisogno di addetti che abbiano voglia di prendere provvedimenti – alzi la mano chi, per dirne una, ha visto prendere unsa multa per una cicca buttata a terra, o un cane il cui padrone non porta con se la museruola, o guidatori senza cintura e con bambino seduto davanti, o a un abusivo che da anni occupa il marciapiede e parte della sede stradale.
    Tornando al triangolo Trapani-Marsala – Mazara, una piccola considerazione. Smettiamola con le polemiche sui fondi alla Ryanair per Birgi: quelli sono soldi spesi più che bene perchè producono benessere. Se penso agli sprechi di denaro con epicentro Palermo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *