Liberata la pilota ucraina Nadia Savchenko

La pilota ucraina Nadia Savchenko, accusata e condannata da un poco credibile tribunale russo, è stata liberata dalle autorità russe grazie a uno scambio di prigionieri ed è atterrata stamane all’aeroporto di Kyiv.

Nadia Savhcenko aeroporto di Kyiv

Nadia Savhcenko al suo arrivo all’aeroporto di Kyiv

Lo ha annunciato lo stesso presidente russo Poroshenko via twitter, precisando che la cittadina ucraina è già atterrata all’aeroporto di Kyiv con l’aereo presidenziale ucraino: “Aereo presidenziale dell’Eroe dell’Ucraina Savchenko atterrato” ha twittato il presidente ucraino poco prima delle 13.00 ora italiana con la foto riportata nella copertina del presente articolo.

Ne danno notizia i giornali ucraini e russi e anche Euronews:

“Le autorità ucraine hanno liberato due prigionieri russi in cambio del rilascio, da parte della Russia, della pilota Nadiya Savchenko, top gun ucraina. La notizia, anticipata da una agenzia di stampa, è stata per ore circondata da smentite e dinieghi, prima di trovare conferme tra i media russi. Fonti ucraine che definiscono i due russi “agenti segreti”, chiariscono che la liberazione è avvenuta in accoglimento di una domanda di grazia. Una analoga procedura sarebbe stata seguita a Mosca nel caso della pilota.”

“La Savchenko – prosegue Euronews – era stata catturata nel 2014 dai ribelli filorussi e trasferita a Mosca, dove è stata condannata a 22 anni per responsabilità nella morte di due giornalisti russi. La donna è stata eletta nel frattempo al parlamento ucraino.”

La Savchenko è stata accolta all’aeroporto dai vertici istituzionali ucraini e una folla di giornalisti come si vede nella foto già circolata nei social network.

 


DIVENTA FAN DI MAREDOLCE SU FACEBOOK: Clicca QUI. Ti aspettiamo!