Articles Posted in the " Pasquale Hamel " Category

  • Abusivismo e necessità

    di Pasquale Hamel Non so cosa esattamente è avvenuto a Licata e quindi non mi pronuncio sulla mozione che ha portato alla sfiducia del sindaco Cambiano. L’unica cosa che mi piace rilevare, in questa vicenda, è che la decantata e meritoria azione diretta al ripristino della legalità, cioè l’abbattimento degli edifici abusivi, dipendeva poco dal […]


  • Luigi Natoli, ovvero “L’uomo che inventò i Beati Paoli”

    di Pasquale Hamel   Sottovalutato, liquidato come esempio di letteratura minore, accusato di aver nobilitato con la sua opera il “sentire mafioso”, Luigi Natoli, conosciuto anche con lo pseudonimo di William Galt, è stato uno scrittore che ha conosciuto e continua a conoscere un incredibile successo di pubblico. A renderlo celebre, a livello popolare, è […]


  • La vicenda Zamparini-Palermo vista da uno storico

    di Pasquale Hamel   Non sono un specialista della vicenda Zamparini-Palermo, e nemmeno un tifoso. E non seguo le vicende del calcio, a tutti i livelli. Anzi, considero perfino fastidioso il chiacchiericcio intriso di polemiche che molti amano alimentare sulle vicende che lo riguardano. Mi occupo prevalentemente di storia per giunta medievale e non contemporanea. […]


  • L’oscena disavventura di Tricsino in Terra di Pirandello

    di Pasquale Hamel Di Tricsino, nome partorito dalla fervida mente del cavaliere Aldo, c’era molto da dire a cominciare proprio da quel soprannome – ‘ngiuria, come si usa dire – che scolpiva la sua particolare fisicità. Era alto quanto bastava da superare la gran parte della gente del Paese ma, quel suo gigantismo, non trovava […]


  • Don Ciccino Sicaretta e le bufale d’altri tempi

    di Pasquale Hamel Per quanto rimane dei miei ricordi d’infanzia, il vento di scirocco, che spesso soffia furioso dal mare in su la spianata di Carricacina investendo la piazza Umberto a Realmonte, non era mai riuscito dissuadere don Ciccino Sicaretta. Così era inteso dalla gente, a causa delle sue consuete e curiose passeggiate che lo […]


  • Per salvare la Sicilia

    di Pasquale Hamel Per salvare la Sicilia è necessaria una nuova classe politica, competente e responsabile. Da anni mi occupo di analizzare i processi storici. Il focus dei miei studi si è soprattutto concentrato sulla Sicilia e, in particolare, sulla cosiddetta identità siciliana e sullo strumento, lo Statuto autonomistico del 15 maggio del 1946, che […]


  • Autonomia e sicilianismo, un candidato sprecato

    di Pasquale Hamel Nel dibattito tra Autonomia e sicilianismo, leggo che fra i candidati alla presidenza della Regione siciliana ci sarebbe anche Francesco Busalacchi, già segretario generale della Regione siciliana ed attuale leader di uno dei tanti, insignificanti, gruppuscoli sicilianisti. Persona di grandi qualità che, non ho riserve ad affermarlo, sono certo che ha non […]


  • Dalla Napoli-Portici all’arretratezza del Regno borbonico

    di Pasquale Hamel Il 3 ottobre 1839 veniva inaugurata la Napoli-Portici, la prima ferrovia costruita nella penisola italiana. Si trattò, sicuramente, di un evento importante che, allora, poneva il Regno delle Due Sicilie all’avanguardia fra gli stati italiani. Quegli “appena” 7 km e 250 metri sui quali correva una locomotiva Bayard costruita nella fabbrica inglese […]



  • Addio Tina Anselmi, forza delle idee nel dialogo democratico

    di Pasquale Hamel Tina Anselmi ha rappresentato la faccia pulita della nostra storia politica, la sua è stata una storia fatta di profonda fede, di grandi passioni, di ancoraggi valoriali certi. La sua vicenda personale è stata incrociata dagli eventi tragici e gloriosi del secolo scorso, dalla dittatura fascista, alla guerra con le sue distruzioni, […]