Articles Posted in the " Billitterate " Category


  • Bosch, il cinema e il giardino dei sogni

    di Daniele Billitteri Grande cosa questa di portare l’arte al cinema. Non che il cinema non sia arte di per sé, ma qui si scrive di arte non cinematografica portata al cinematografo. E dopo Van Gogh tocca ad un altro olandese, Hieronymus Bosch, e al suo dipinto più importante, il Giardino delle Delizie realizzato alla […]


  • Ecco per chi vuoterò alle elezioni regionali in Sicilia

    di Daniele Billitteri No, non è un refuso. Ho scritto vuoterò e volevo scrivere vuoterò. Io andrò a votare. L’ho già detto. Per quanto accasciato sui terribili destini recessivi del Paese, per parafrasare Leopardi, domenica mattina me ne andrò al seggio con Diego e voteremo. Non so cosa voterà lui. Ma il bello è che, […]


  • Ettore il minatore

    di Daniele Billitteri C’era uno che fa il minatore. Scava dove c’è da scavare. Ma pure dove nessuno scaverebbe perché non se ne accorge, perché non ha tempo, perché si accontenta della superficie. Lui invece scava. Sempre. E trova. Sempre. Ma il bello è che, per quanto palude scandagli, ne esce fuori sempre con qualcosa […]


  • Uno che fabbricava magliette

    di Daniele Billitteri Il cielo era coperto ma non pioveva, perfetto. Era coperto- mi dissi – nel rispetto del lutto, non pioveva nel rispetto di noi che in piazza Massimo cantavamo il nostro dolore di ragazzi sedicenti rivoluzionari che provavano ad essere seducenti ribelli. Allora avevo neanche 16 anni e ora ne sono passati cinquanta. […]


  • Viaggio nel grande ospedale delle parole

    di Daniele Billitteri La maestra Consuelo Valenza, disse: “Sono come il dottore delle parole.” E il suo alunno disegnò un cerotto sulla “g” in più in una parola dove ne bastava una. Mi piace l’idea… Una volta c’era una città che non so dirvi dov’è nel mondo. Ma fate la prova a fare girare il […]


  • Se chiude il Ditirammu. Dialogo col signo’ Vito

    di Daniele Billitteri   “Buonasera signo’ Vito” “Buonasera a lei signo’ Billi” “Qua siamo…” “C’è cosa? Non me la conta giusta…” “No signo’ Vito, il fattore e che col teatrino ci su mali riscursi” “Lei lo sa preciso che certo io so tutte cose, è giusto?” “Certo signo’ Vito. Lei di Lassopra vede la qualsiasi. […]


  • Il problema della nostalgia

    di Daniele Billitteri Sono andato al cinema a vedere il concerto di David Gilmour a Pompei, quaranta anni dopo la spettacolare performance dei Pink Floyd nell’anfiteatro romano. Il limitato coinvolgimento emotivo dovuto alla differenza tra concerto dal vivo e concerto sullo schermo, ha – tuttavia – spianato la strada a un flusso ininterrotto di pensieri. […]


  • Quel che è veramente successo a Livorno

    di Daniele Billitteri Sulla tragedia di Livorno ci stanno raccontando un tir di minchiate a cominciare dal sindaco della città. Le polemiche che il primo cittadino ha sollevato ieri sembrano uscite dal Manuale del Pelo Sullo Stomaco degno della più sublime Prima Repubblica. E questo vale per Livorno ma puntualmente accade a tutte le latitudini […]


  • Il tempo delle notti brevi

      di Daniele Billitteri Fu così che un giorno qualunque, uno di quelli che non ti ricordi mai se era martedì o venerdì, decisi che mi piacevano le notti brevi. Ma quelle senza la Luna, tronfia e invadente con quel suo sorriso vago e un po’ stupido. Le notti brevi accorciano gli incubi, per dirne […]