Laura Giordano a Palazzo delle Aquile per “Palermo Sud Festival”

La musica continuerà ad essere protagonista della rassegna “Palermo Sud Festival” domenica 16 dicembre, quando sarà di scena il soprano Laura Giordano, alle 18.30, atrio Palazzo delle Aquile.

Laura Giordano

Considerata una delle più talentuose voci liriche della propria generazione, apprezzata da pubblico e critica per la sua impeccabile tecnica vocale e per il timbro seducente, il soprano eseguirà “Reginella”, un repertorio classico di brani napoletani con un omaggio alla musica d’autore siciliana. Sarà accompagnata alla chitarra classica dal M. Giorgio Buttitta.

L’artista palermitana debutta giovanissima nel 1995 al Teatro Massimo, affermandosi in seguito al di fuori dei confini nazionali, come l’Opèra National de Paris, l’Opernhaus di Zurigo e il Teatro National de Sao Carlos de Lisboa, oltre a calcare il prestigioso palcoscenico della Scala di Milano.




Innamorata della musica di Bellini, strenua sostenitrice dell’importanza della recitazione associata alla performance canora, la Giordano ha conquistato tutti con il suo tono passionale, la sua importante importante presenza scenica e la visibile passione che profonde nei propri lavori.

Ha collaborato con direttori d’orchestra quali Riccardo Muti, Riccardo Chailly, Valery Gergiev, Daniel Harding, Gianandrea Noseda, Jesus Lopez Cobos, Rinaldo Alessandrini, Yuri Bashmet, Kazushi Ono, Christophe Rousset, Alberto Zedda, Michel Plasson, Zubin Mehta, Myung Chung.




Ha inciso “L’Olimpiade” di Vivaldi con Rinaldo Alessandrini (Opus 111) e brani inediti di Rossini con Riccardo Chailly (Decca), il “Don Pasquale” di Donizetti diretta da Muti, il “Viaggio a Reims” diretta da Antonino Fogliani.

Fra le sue interpretazioni si segnalano Don Pasquale (Norina) con Riccardo Muti al Teatro Alighieri di Ravenna, La bohème (Musetta) al Teatro della Scala di Milano e al Teatro Real di Madrid, L’elisir d’amore (Adina) a Las Palmas e Tel Aviv, Le nozze di Figaro (Susanna) alla Semperoper di Dresda a Genova e all’Opéra Bastille di Parigi, Falstaff (Nannetta) al Teatro alla Scala di Milano, sempre diretta da Muti, La fille du régiment (Marie) in tournée a Savonlinna con il Teatro Comunale di Bologna e al Teatro di Lecce, Così fan tutte (Despina) al Teatro Massimo di Palermo e all’Opernhaus di Zurigo.