Festa Padova e Lecce, i club gemellati con il Palermo risalgono in B

Una stagione da incorniciare per le due gemellatissime con il Palermo

di Gabriele Bonafede

 

Completato il terzetto di club che vincono il campionato di serie C 2017-2018: sono Livorno, Padova e Lecce. Se la tifoseria rosanero ha una forte rivalità con il Livorno non è così per Padova e Lecce. Patavini e leccesi rappresentano i gemellaggi più longevi e forti, più sentiti, da parte del tifo rosanero, altrettanto ricambiati in Veneto e in Puglia. Insomma, una stagione da incorniciare per le due gemellate, anzi, gemellatissime del Palermo.

Serie B di sera, bel tempo si spera. Benvenute Padova e Lecce!

L’ultimo incontro con il Padova è avvenuto nel campionato di serie B del 2013-2014, stagione nella quale il Palermo fu promosso in serie A con annesso record di punti mentre il Padova retrocesse nella serie inferiore, allora Lega Pro. Per giunta fallito fu costretto a ripartire dalla serie D.

Quell’incontro si giocò allo stadio Renzo Barbera (foto in copertina e di fianco) e terminò 1-0 per il Palermo (gol di Hernandez su rigore all’84’). La tifoseria rosanero e quella padovana si scambiarono cori di saluto, incitamenti incrociati alle due squadre. La curva Nord del Barbera accolse il Padova e i suoi tifosi con striscioni d’affetto. “Padova! Padova!” scandiva la curva Nord, e anche la Sud. E “Palermo! Palermo!” si rispondeva dal settore ospiti.




Il Padova manca dalla serie B proprio da quella stagione. La prossima, i gemellati veneti del Palermo hanno buone chance di disputare almeno un paio di derby infuocati. Innanzitutto con il Cittadella ci sarebbe una stracittadina nel caso in cui i granata non dovessero centrare la promozione in serie A. Ma ci dovrebbe essere quasi certamente il Verona che, sconfitto dalla Spal in casa, è ormai a un passo dalla retrocessione in B, dove incontrerebbe appunto i cugini padovani. Anche il Chievo Verona rischia, così come il Venezia non è detto che salga in serie A.

Probabili derby pugliesi anche per i gemellati del Lecce nella prossima stagione in B, da dove manca dal lontano 2010. Nel 2012, infatti, il Lecce retrocesse dalla serie A direttamente in C per illecito sportivo, e poi disputare per ben cinque volte i play off della terza serie, senza mai riuscire a risalire in serie B. Tutto ciò nonostante avesse formato organici di tutto rispetto, avendo tra le sue fila persino un fuoriclasse come Miccoli in una stagione.

Il Lecce in serie A schierava un fuoriclasse come Muriel. Talento scoperto dai salentini nel 2011

Stavolta, il Lecce torna in B a pieno titolo, avendo vinto il proprio girone in serie C, contro avversari temibili e di grande rivalità sia con i salentini che con i rosanero: Catania e Trapani.

Il gemellaggio tra i tifosi del Palermo e quelli del Lecce è ancora più forte e ha passato più di una difficile prova. La vittoria esterna del Palermo più importante per bottino di gol è stata infatti un 7-1 a Lecce.

Ma ancora più difficile è stata la prova di gemellaggio nel primo campionato dell’era Zamparini a Palermo. Alla fine della stagione 2002-2003, proprio a Lecce, all’ultima giornata, furono i salentini a vincere per 3-0, centrando la promozione in serie A proprio a scapito del Palermo. Ma ciò non scalfì punto il gemellaggio, con i tifosi rosanero e giallorossi a festeggiare e piangere assieme.




Palermo e Lecce si sono incontrate più volte in seire A. L’ultimo incontro con apparizione dei tifosi leccesi al Barbera risale a un 2-0 firmato Pinilla e Hernandez del 27 ottobre 2011. Anche quella volta, “Lecce! Lecce!” dagli spalti rosanero e “Palermo! Palermo!” si alzava da quelli giallororssi.

I probabili derby del Lecce alla prossima stagione in B saranno con il Foggia e il Bari, se nessuna delle due centrerà la promozione in serie A, ancora possibile.

Con il Bari il Lecce ha una forte rivalità, condivisa d’altronde con i gemellati tifosi rosanero. E proprio stasera, al Barbera, si gioca Palermo-Bari in un clima infuocato da sfida-promozione.

Non resta che augurare un grande campionato ai due club gemellati con il Palermo nel prossimo torneo cadetto: Padova e Lecce, bentornati! Sperando, però, che non ci rivedremo dal prossimo anno, causa impegni importanti dei rosanero in massima serie… In quel caso, sarebbe una tripla promozione tra gemellati.

 

In copertina, lo stadio Barbera in Palermo-Padova 1-0 dell’8 febbrario 2014. Foto di Gabriele Bonafede