Al Biondo “White Rabbit Red Rabbit”, la nuova sfida di Emma Dante

Esperimento artistico-sociale al Biondo di Palermo, con Emma Dante protagonista

di Davide Mannelli

Si tratta di una vera e propria sfida, quella che Emma Dante affronterà di fronte al pubblico del Teatro Biondo, dove porterà in scena domani sera (ore 21) “White Rabbit Red Rabbit”, dell’autore iraniano Nassim Soleimanpour.

Panoramica suggestiva del Teatro Biondo

Un triplo salto mortale, potremmo definirlo. Perchè la Dante non sarà a conoscenza del testo dello spettacolo, fin quando non effettuerà il proprio ingresso sul palco.

A fare da compagnia all’affermata scrittrice teatrale, saranno soltanto un leggìo, una sedia e un tavolo.

L’esperimento non è solo artistico ma anche produttivo e organizzativo. Nei giorni passati, infatti, 369 gradi, che produce lo spettacolo, ha chiesto espressamente ai giornalisti di non divulgare il contenuto del testo o di scrivere recensioni, ma di parlarne soltanto all’indomani della messa in scena.




Questo curioso “esperimento”, ad ogni modo, non ha impedito a “White Rabbit Red Rabbit” (Coniglio Bianco, Coniglio Rosso) di essere rappresentato con successo già in tutti i continenti e tradotto in 25 lingue, dopo il suo debutto nel 2011 all’Edimburgh Fringe Festival.

Nassim Soleimanpour è un autore iraniano di Teheran, già apprezzato in diverse parti del mondo visto che i suoi spettacoli sono stati tradotti in 20 lingue.

369 gradi è un organismo di produzione riconosciuto dal MIBACT, che sostiene e produce arti performative nell’ambito dell’innovazione, della sperimentazione e della multidisciplinarietà.




Il progetto, nato sotto la direzione artistica di Valeria Orani, è strettamente legato alla costruzione di strategie che permettano sia la crescita e la valorizzazione del talento e della creatività delle formazioni artistiche prodotte, sia la promozione e la diffusione della drammaturgia e delle arti performative italiane contemporanee in Italia e all’estero.

Tra il 2011 e il 2014 sono stati prodotti e coprodotti artisti e formazioni artistiche che hanno ricevuto premi nazionali e internazionali, tra cui Andrea Baracco, che vince il Certamen Festival di Almagro Off (Spagna) con Giulio Cesare, spettacolo ospitato al Globe Theatre di Londra nel 2012 in occasione delle Olimpiadi.