LeU, Grasso e la frana dell’incoerenza

di Vincenzo Pino

Ormai LeU (Liberi e Uguali) sembra un carrozzone sgangherato in cui si dice tutto ed il contrario di tutto a giorni alterni e secondo le situazioni.  Non esistono luoghi di elaborazione collettiva né meno che mai di decisioni collegiali.

Chi comanda in LeU (Liberi e Uguali)?

Se si fosse ancora bisogno di una conferma che questo schieramento sia una mostruosa creazione innaturale per superare la soglia di sbarramento, e che non ha niente a che vedere con un disegno strategico, lo si è visto con l’atteggiamento schizofrenico per Lombardia e Lazio.

Oggi il gran cerimoniere di questa provvisoria corte dei miracoli tal Pietro Grasso tenta di darne una spiegazione al volgo. “Con Zingaretti abbiamo governato insieme mentre con Gori no”. La falsità di questa argomentazione è palmare per chiunque sia informato dei fatti. Gori ha, infatti, governato fino ad adesso con Sel in maggioranza al comune di Bergamo.

Ma dove il nostro raggiunge le massime altezze della scienza della politica e dell’afflato democratico è quando attacca la Boldrini per il suo diniego a qualsiasi forma di alleanza coi grillini. E ci spiega “i grillini, vedremo, sono confusi ed in ogni caso sulle alleanze decido io”. Per fregare Gori, il sacro richiamo alla base. Per garantirsi qualche possibilità di carriera istituzionale personale, invece, Grasso mostra il suo volto autocratico al limite dell’isteria.




Il personaggio è questo. Certo l’investimento fatto da Bersani su Grasso si sta rivelando un fallimento completo. Doveva rappresentare il valore aggiunto e si rivela una frana ogni volta che apre bocca facendo precipitare LeU nei sondaggi. Era convinto di comandare ed al massimo sarà ascoltato con parere consultivo non vincolante.

Nel Pd, almeno in direzione, poteva dire la sua ed essere messo in minoranza, qui rasenta la nullità. Insomma la rappresentazione sembra essere questa: Bersani, Speranza e company a cercare i voti che si assottigliano sempre di più.

Boldrini e Grasso che si sfidano sui giornali sulla linea politica da adottare.  Ed in più gli devi assicurare seggi sicuri a loro e a qualche seguace di cordata a discapito dei tuoi.  Diciamo la verità, Luigi: dove ti metti tu la frana è assicurata.




Immagine di Pietro Grasso tratta da Wikipedia. Di Niccolò Caranti – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=22031634

Immagine di Laura Boldrini tratta da Wikipedia. Di Alberto Gianera – Questo file è stato ricavato da un’altra immagine : Laura Boldrini.jpg, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=31574290