La prima di Sanremo 2016 tra sostegno a unioni civili e gossip

di Ylenia Lupo

Ieri sera al teatro Ariston si è aperta la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo. Iniziata con un bellissimo video che ci ha mostrato le canzoni vincitrici dalla prima edizione (1951) fino ad oggi. Il Festival per noi italiani è diventato una tradizione e ci ha permesso di conoscere le canzoni che successivamente sono diventate gli evergreen della musica italiana, sia in Italia, che nel mondo.

A presentarlo quest’anno, per il secondo anno di fila, Carlo Conti, affiancato dall’attore Gabriel Garko, che si è dimostrato un po’ impacciato, dalla comica Virginia Raffaele che ieri era ci ha fatto sorridere con la sua imitazione di Sabrina Ferilli e dalla bellissima modella e attrice romena Madalina Ghenea. 12735889_10207275829448052_120137215_n

Anche quest’anno i Big in gara sono venti, passiamo dai più giovani usciti dai Talent Show come Lorenzo Fragola, Giovanni Caccamo e Deborah Iurato, Noemi o Annalisa, a gli artisti che già di strada ne hanno fatta e e si sono guadagnati ampio spazio nella musica italiana, come Patty Pravo, gli Stadio, i Bluvertigo o Elio e Le Storie Tese.

Questa prima serata di Sanremo ci ha riservato tante sorprese e ospiti: abbiamo visto l’atleta centenario Giuseppe Ottaviani, i comici Aldo, Giovanni e Giacomo, e gli artisti internazionali come Laura Pausini, Elton John e Maitre Gims. Ma tra l’attenzione alle canzoni, gli ospiti e l’emozione dei cantanti, un gesto non è passato inosservato, soprattutto in rete.

Infatti, cinque dei dieci artisti che si sono esibiti ieri sera, hanno dimostrato il loro supporto alle unioni civili portando una bandiera rainbow sul palco durante la loro esibizione, un gesto silenzioso ma sicuramente di grande effetto. Laura Pausini, invece, ci ha dimostrato per l’ennesima volta la sua lotta contro l’omofobia durante la fine della sua emozionante esibizione, che l’ha vista duettare con una se stessa un po’ più piccola: “Se siamo simili, siamo tutti uguali e dobbiamo proteggerci, non dividerci.”

Una serata sicuramente ricca, ma sul web le critiche sono tante e spaziano dai look delle star, alla presentazione, alle canzoni. Possiamo persino vedere chi scommette su quale sarà il vincitore di questa edizione e chi pensa già alla prossima. Ma tra tutte le critiche, il Festival si riconferma ogni anno tra i programmi televisivi con più telespettatori, perché per noi italiani, e Sanremo è Sanremo.