Passeggeri ignari sul Donbas in guerra. Mistero sui cieli di Ucraina e Russia

di Gabriele Bonafede

Il volo NN 343 della VIM-Avia ieri in rotta tra la Simferopoli e Mosca avrebbe sorvolato la zona del Donbas, non lontano da dove è stato abbattuto il volo MH17 nell’Agosto del 2014.
La traversata sopra la zona di guerra, vietata al traffico, sarebbe avvenuta con il segnale-radar spento, dopo una forte conversione dalla zona di Rostov in Russia. La notizia, circolata inizialmente sui social, è stata ripresa in mattinata da molti giornali in lingua ucraina e russa, alcuni specializzati altri di più larga diffusione: MigNews, Fakti, Joinfo e altri. Ma non sarebbe ancora confermata da media di larga diffusione fuori dall’Ucraina.

“Flight Radar 24” è una risorsa pubblica in tutto il mondo ed è dunque possibile verificare la rotta di ogni aereo civile in volo.Volo civile russo sul Donbas in guerra_2

Il volo della VIM avrebbe effettuato una forte conversione verso il territorio del Donbass in guerra, per poi continuare senza segnalazione radar. Un’eventuale atterraggio d’emergenza è impossibile nel Donbas stesso, dove gli aeroporti sono distrutti. Sarebbe stato possibile effettuarlo a Rostov o altri aeroporti vicini nella Federazione Russa. È quindi misteriosa la conversione e alcune fonti riportano la possibilità di un errore o una dilazione tecnica del sistema di trasmissioni-dati di Flight Radar 24.

La VIM-Avia è una compagnia aerea russa con la base tecnica all’aeroporto di Mosca-Domodedovo, ed è una delle principali compagnie aeree charter nel mercato della Russia.

La compagnia avrebbe avuto finora un solo incidente Il 16 agosto 2009 nel volo charter internazionale NN 7722 Alicante-Mosca-Domodedovo. Dopo due ore dalla partenza ha effettuato un atterraggio d’emergenza alle 02:30 (ora italiana) all’aeroporto di Rimini-Miramare in Italia. La causa dell’incidente dichiarata dalla compagnia aerea sarebbe stata la caduta della pressione dell’olio causata dalla rottura della pompa nel propulsore destro dell’aereo. La VIM-Avia ha smentito le voci sparse sui giornali russi dell’incendio del motore destro del Boeing 757-200 della compagnia aerea nel volo. I 225 passeggeri a bordo, in maggioranza cittadini russi, non hanno riportato danni in seguito all’incidente e sono ripartiti per la capitale russa con un volo organizzato dalla VIM-Avia da Rimini, atterrando infine all’Aeroporto di Mosca-Domodedovo.

Volo civile russo sul Donbas in guerraLa VIM-Avia avrebbe avuto problemi finanziari all’inizio di quest’anno e in Italia è apparsa nella stampa locale di Rimini in merito a destinazioni programmate a Rimini o Ancona. La compagnia sarebbe inserita nel programma di sussidi pubblici russi per 3,37 miliardi di rubli concessi a undici compagnie, e approvato tre settimane fa da Mosca.

L’Ucraina ha recentemente chiuso lo spazio aereo a qualsiasi volo di compagnie russe. Al momento non ci sarebbero commenti ufficiali sull’eventuale accaduto che rimane un mistero.

Probabilmente la stragrande maggioranza dei passeggeri del volo tra Simferopoli Mosca sarebbero russi, ma, a priori, non è escluso che nel volo ci fossero passeggeri non russi o italiani.

Il sito “Viaggiare sicuri” della Farnesina riguardo alla Crimea è molto chiaro: “Si raccomanda vivamente di non effettuare i viaggi in Crimea”.

“Il traffico aereo nell’intera penisola è limitato ed i collegamenti aerei con il resto dell’Ucraina sono sospesi. A seguito dell’annessione della Crimea da parte della Federazione Russa, le Autorità ucraine hanno inoltre adottato misure stringenti nei transiti in territorio ucraino da e per la Crimea: non è, tra l’altro, consentito l’ingresso via terra dalla Crimea nel resto dell’Ucraina a coloro che abbiano fatto ingresso nella penisola attraverso la Federazione Russa. Ai connazionali presenti in Crimea si consiglia di valutare la possibilità di allontanarsi temporaneamente dalla regione, in considerazione dell’estrema difficoltà di garantire la normale tutela consolare in un territorio di fatto non sotto il controllo delle Autorità ucraine. Si raccomanda in ogni caso di evitare gli assembramenti e di mantenere la massima prudenza.”

Per complete informazioni sul sito viaggiare sicuri: http://www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/ucraina.html?no_cache=1

 

Foto in copertina tratta da Wikipedia: “Vim Airlines B757 RA-73012” di Rschider – Opera propria. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons – https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vim_Airlines_B757_RA-73012.jpg#/media/File:Vim_Airlines_B757_RA-73012.jpg