Seconda edizione del “FestAmbiente Mediterraeo” ai Cantieri culturali alla Zisa

di Viviana Di Lorenzo

Da giovedì 17 dicembre a domenica 20, presso i Cantieri culturali alla Zisa, si aprirà la seconda edizione del “FestAmbiente Mediterraneo” organizzato da Legambiente Sicilia, con l’obiettivo di valorizzare il Mediterraneo, promuovere ed esaltare una cultura ecologica del nostro territorio, attraverso la riflessione su temi come la sostenibilità e la buona alimentazione. Infatti, questa, è un’occasione per poter assaporare, grazie a punti di ristoro e degustazione, la sana alimentazione tipica della nostra terra.immagine-legambiente-sicilia

La seconda edizione si aprirà con l’inaugurazione della stessa, giovedì 17 dicembre, alle ore 9.00, durante la quale i più piccoli potranno partecipare a laboratori sulla natura e l’ecologia.

Alle 15.30 si aprirà un dibattito grazie ad un convegno dal titolo: “La rete blu. Marine strategy in Sicilia e sistema delle aree marine protette come modello innovativo per la crescita dei territori”.

La serata si concluderà con il concerto, alle ore 21.00, della Piccola Orchestra Malarazza.

Venerdì 18, la mattina sarà riservata a laboratori per i bambini, ed inoltre sarà possibile discutere delle “Politiche di adattamento al cambiamento climatico nelle città del Mediterraneo”.

483305_504726859563133_1458485472_n

I Swingrowers

Alle 21.00, si esibiranno gli “Swingrowers”: una band vintage, dalle sonorità tipiche degli anni ’20 e ’30.

Sabato 19, alle 9.30, si aprirà la tavola rotonda, che darà l’opportunità ad ambientalisti, sindacalisti e imprenditori, di confrontarsi sulla controversa ed attuale problematica, della crisi nella gestione dei rifiuti in Sicilia.

Alle ore 21.00, si esibiranno i “Tamuna”, band palermitana dallo stile folk/rock.

Domenica 20, alle 9.30, ci sarà il convegno dal titolo: “Porte chiuse. Cosa c’è dietro le parole dell’Italia e dell’Europa sulle migrazioni?”, utile per riflettere sulle politiche dell’accoglienza e sulle sue problematiche e controversie, a riguardo.

Alle 19.00 sarà possibile ascoltare l’esibizione a cappella, del coro Street Chords e alle 21.00 la manifestazione si concluderà, con un’altra splendida voce, quella della cantante palermitana, di origini capoverdiane, Jerusa Barros.

Durante il festival si terrà una rassegna dal titolo “Due libri al giorno”, in cui i visitatori potranno partecipare a presentazioni di libri ed incontri con gli autori. Inoltre ci sarà anche uno spazio dedicato allo sport e al benessere, sarà possibile cimentarsi con capoeira, parkour, danza del diamante e tango argentino.

Questa è un’occasione per poter gustare la cucina tipica della tradizione siciliana e riflettere sulla promozione di una cultura, che possa puntare sempre più al rispetto dell’ambiente in vista anche e soprattutto, del futuro.